5 città da visitare in Primavera

Il The Guardian, il celebre quotidiano britannico nato a Manchester nato nel 1821, ha di recente stilato una classifica consigliando ai lettori le 5 città migliori da visitare in primavera, e tra loro troviamo anche una del nostro Paese.

5 città da visitare in Primavera

Berlino

Al quinto posto troviamo la capitale tedesca, una città che in primavera, dopo un lungo e freddo inverno, si risveglia, con il fiorire dei suoi numerosi parchi e la riapertura degli innumerevoli mercati delle pulci.

La metropoli inoltre quest’anno si prepara per due anniversari speciali: il centenario della nascita della Staatlitches Bauhaus (la prestigiosa scuola di architettura che rappresentò un punto di riferimento fondamentale per tutti i movimenti d’innovazione nel campo del design legati al razionalismo ed al funzionalismo) ed il trentesimo dalla caduta del muro di Berlino. Per l’occasione la città ospiterà numerosi eventi di danza a tema ed implementerà le installazioni presso la Nineties Berlin Multimedia Exhibition.

5 città da visitare in Primavera

Montpellier

La città francese, situata nella regione dell’Occitania, combina l’eleganza tipica della cultura nazionale con la freschezza sprigionata dagli oltre 60.000 studenti presenti, grazie alla sua imponente università, fondata nel tredicesimo secolo.

Il centro medievale è un labirinto fatto per girovagare, con 16 piazze frondose, ed in primavera è tutto verde e in fermento con la vita ai caffè all’aperto; la vasta e pedonale Place de la Comédie collega il centro storico con il suggestivo e nuovo quartiere di Antigone, ricco di moderni edifici in stile neoclassico.

5 città da visitare in Primavera

Belgrado

Al gradino più basso del podio troviamo la capitale serba, una città che, dopo essersi scollata di dosso la neve tipica dei suoi rigidi inverni, ad aprile/maggio torna a ripopolarsi di turisti seduti ai tavolini dei bar sui marciapiedi, una freschezza che vale la pena assaporare prima che il caldo estivo porti la temperatura oltre i 40 gradi. Lo si sente soprattutto a Kalemegdan, l’enorme parco e fortezza che abbraccia la confluenza dei fiumi Danubio e Sava: giù in basso ci sono ampi sentieri lungo il fiume che offrono splendidi percorsi ciclabili fino all’affascinante quartiere di Zemun.

Anche se a malapena passa un mese senza festival, il ritmo riprende in primavera: il Belgrade Dance Festival attrae compagnie di danza di tutto il mondo; la chitarra classica ottiene i suoi riflettori durante il Guitar Art Festival e puoi partecipare alle festività della Pasqua ortodossa.

Con la tanto attesa riapertura del Museo Nazionale della Serbia e del Museo di Arte Contemporanea, Belgrado ha alcuni pesi massimi culturali da aggiungere alla sua scena da ristorante, che si fa da capogiro. Dirigetevi verso il quartiere Dorćol per un cocktail economico nel giardino psichedelico di Blaznavac prima di una cena balcanico-mediterranea nell’accogliente Tezga.

5 città da visitare in Primavera

Trieste

Medaglia d’argento per il capoluogo giuliano, unica ed importantissima presenza in questa mini-classifica d’oltre Manica. Ad aprile le temperature sono in aumento, e l’avvento della bella stagione vede i deliziosi ristoranti e bar della città popolati quasi esclusivamente da gente del posto, una città con un’orgogliosa e fiera cultura del bere il caffè (basti pensare che il celebre marchio Illy ha il suo quartier generale qui).

Trieste ha molti venerabili caffè, tra cui lo splendido Caffè degli Specchi con pareti a specchio sulla Piazza Unità d’Italia, che si dice sia la più grande piazza sul mare d’Europa, e l’elegante Caffè San Marco, situato nei pressi del Viale XX Settembre, che ha un’ottima libreria (basti pensare che lo scrittore James Joyce era un assiduo frequentatore del posto quando visse qui tra il 1904-1915).

Sopra Trieste c’è un vasto altopiano calcareo noto come il carso. Qui troviamo diverse trattorie, anche se per una vera delizia conviene prendere un taxi e recarsi in una delle circa 30 osmize: ristoranti agricoli tipici della zona che vendono vini, salumi, formaggi e miele di sola produzione propria (tradizionalmente erano aperti otto, 16 o 24 giorni all’anno, “osmi” significa infatti “ottavo” in sloveno).

5 città da visitare in Primavera

Siviglia

Le estati nella spumeggiante capitale andalusa spesso oltrepassano i 40 gradi, ma la primavera è una delizia, grazie ai parchi in fiore e il profumo dei fiori d’arancio e del gelsomino nell’aria. Durante la Semana Santa le strade si animano di carri allegorici e processioni, c’è anche la rumorosa Feria de Abril, una festa di sfilate di una settimana, flamenco e feste lunghe fino a tarda notte.

Siviglia è un luogo romantico ed energico, con attrazioni in abbondanza, dalla cattedrale gotica dichiarata dall’Unesco come la più grande al mondo al bellissimo palazzo reale dell’Alcázar; ma i giorni qui sono meglio trascorsi semplicemente vagando per le strade medievali di Santa Cruz e lungo il fiume fino a La Real Maestranza, l’arena più spettacolare della Spagna.

Siviglia è anche la patria delle tapas, si rende quindi perfetta per una pausa culinaria: prova a partecipare ad un tour di tapas o fermati negli innumerevoli bar per un bicchiere di sherry con jamón ibérico locale per verificare (dai un’occhiata al Bar Las Teresas a Santa Cruz o allo storico Casa Morales a Constitución).

Leave a Comment

logo_miniature
0