Anna: “Sono cresciuta con l’idea che Corfù sarebbe stata la mia meta”

Ero piccola e per varie estati vedevo mia sorella tornare dalle sue avventure, provare a raccontarmi le sensazioni, le emozioni di quello che aveva vissuto.Io lì seduta di fronte a lei la guardavo: aveva un colorito dorato, gli occhi stanchi, ma pieni di gioia… e parlava. Parlava con una voce cosi carica, cosi entusiasmante.Bene non capivo… mi parevano cose cosi strane, cosi assurde.

Ad ogni viaggio, ad ogni racconto accresceva in me una forte curiosità.
Quindi posso dire di essere cresciuta con l’idea che “Lemonade Corfù” sarebbe stata una tappa obbligatoria.

Sono cresciuta con l’idea che Corfù sarebbe stata la MIA meta, la mia conquista; un po’ come l’America per Cristoforo Colombo o la Cina per Marco Polo.

Quando mi son sentita pronta, quando è arrivato il momento giusto, sono partita.

anna mantelli

Corfù non è solo una città greca ricca di posti insoliti, di vicoli stretti e strade larghe, di saliscendi, di coste e di spiagge. Corfù è molte cose…

E’ il brivido che ti percorre la schiena quando esci dal mare, è il caldo della sabbia di Marathias Beach che ti scalda i piedi, è la pelle d’oca dell’aria fresca e cosi leggera delle sere passate a ballare e cantare sotto le stelle, è il giramento di testa dopo qualche “shot” e l’altalena dell’Edem, è il buio della sera del Pazuzu  illuminato dalle fiaccole, è la piscina del pool party svuotata dopo il tuffo di gruppo, ed è il dondolio che ti rimane in testa dopo il boat party.

E’ anche profumo di salsedine, di crema solare. È il rumore delle onde, della musica a tutto volume che ti fa sentire viva, è il suono delle risate dei tuoi compagni di viaggio, delle cose che hai il coraggio di dire solo quando sei un po’ brillo, è il silenzio che cala alle otto del mattino sull’Asteraki Village.

Corfù è sapore di cene improvvisate con gente da accenti diversi sulle balconate degli alloggi, è l’effetto soporifero del vino nella cena greca, con il gin lemon che ti disseta e ti carica, e la menta che ti rinfresca.

E sono solo frammenti, sono solo sensazioni… una piccola parte di quell’universo di emozioni che ognuno di noi, che siamo stati a Corfù, custodiamo nel cuore e nella memoria… Perché Corfù non è solo un’isola: è una magia che resta dentro di noi e che riviviamo guardandoci negli occhi gli uni e gli altri ogni volta che ci incrociamo sulle strade della vita.

Anna

Leave a Comment

logo_miniature